Una lunga storia di progetti ed esperienze che ha prodotto segni tangibili di una presenza che, assieme a una rete di partner locali e nazionali, ha inciso sulla riqualificazione del territorio secondo l’ottica dello Sviluppo Locale e sulla valorizzazione di parti importanti del Capitale Sociale.

Progetti Speciali

area

TUTELA DELLA GIUSTIZIA

Avviso “Bellezza e legalità per una Puglia libera dalle mafie” A.D. n. 1 del 19.01.2021

Bellezza e legalità per una Puglia libera dalle mafie

L’Avviso Pubblico regionale “BELLEZZA E LEGALITÀ PER UNA PUGLIA LIBERA DALLE MAFIE” della Sezione Sicurezza del Cittadino, Politiche per le Migrazioni, Antimafia Sociale della Regione Puglia ha rappresentato per ASCLA l’occasione di riproporsi con il progetto “Gustarsi la legalità” come soggetto attivo sul territorio per educare i giovani al gusto della legalità.

Attivando un network di attori sociali presso un bene confiscato, il S.U.T. di Salve, il percorso proposto pone al centro i destinatari del progetto valorizzando l’arte del gusto e della creatività attraverso 2 percorsi formativi che prevedono un laboratorio “food e fotografica multimediale” e  un laboratorio “arte pasticcera e videografica multimediale”, accanto a dei “Laboratori di Comunità” che hanno una funzione di restituzione delle esperienze di cultura del Noi, del Lavoro e della Bellezza, per riformulare il significato di Legalità.

Scarica il bando

area

TUTELA DEL TERRITORIO

PSR Puglia 2014/2020 – Misura 16 Cooperazione – Sottomisura 16.2 Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie.

Trasferimento di tecnologie innovative finalizzate al riutilizzo di acque reflue urbane affinate in areali salentini colpiti da CoDiRO

RIUBSAL vuole offrire alle comunità agricole pugliesi, ed in particolare a quelle salentine colpite dal CoDIRo, un sistema innovativo ed integrato che favorisca il riutilizzo per uso irriguo di acque reflue urbane affinate.

La soluzione adottata è strutturata per monitorare, riutilizzare e valorizzare l’acqua rigenerata in un’ottica di agricoltura sostenibile e di salvaguardia delle caratteristiche quanti-qualitative delle produzioni. Il modello si basa su un sistema di controllo da remoto e promuove il riuso su larga scala delle acque reflue urbane affinate in agricoltura.

Le innovazioni in agricoltura proposte dal progetto RIUBSAL consentiranno il risparmio dei nutrienti e quindi di fertilizzanti chimici rispetto all’attuale regime di fertilizzazione applicato nei terreni agricoli salentini e il risparmio dell’acqua per l’irrigazione. Notevoli risparmi in termini energetici e ridotte emissioni di CO2 sono previste in quanto la tecnologia RIUBSAL consentirà di stimare i risparmi idrici.

Il risultato atteso più importante sarà quello di definire strategie di gestione delle acque aventi il fine di favorire il riuso irriguo delle acque non convenzionali in agricoltura, incentivando così l’economia circolare che riduce sensibilmente l’immissione nell’ecosistema di rifiuti, trasformandoli in risorse utili per l’ambiente.

Visita il sito

area

REINSERIMENTO SOCIALE

Percorsi di accompagnamento per le donne nella ristorazione

L’Avviso Pubblico regionale “DISCRIMINATIONS FREE” rappresentava un’opportunità per donne che vivono una condizione di difficoltà personale legata a un passato di violenza di genere.
Per coglierla, l’Associazione Scuole e Lavoro sta realizzando il progetto “PERCORSI DI ACCOMPAGNAMENTO PER LE DONNE NELLA RISTORAZIONE” che le sta conducendo verso la Qualifica di “Tecnico di cucina”, una figura dall’alto potenziale occupazionale.
Un percorso in più fasi che punta alla rigenerazione delle risorse motivazionali, allo sviluppo delle competenze utili e alla sperimentazione delle stesse con esperienze pratiche all’interno di contesti d’impresa ospitanti.

Il metodo di Ascla è la creazione di un modello di intervento in cui le destinatarie beneficiano del coinvolgimento appassionato di importanti imprese di ristorazione, di operatori sociali e istituzioni territoriali che si sono implicati per aiutarle ad affrancarsi da una condizione di difficoltà nell’accesso al mondo del lavoro.

area

TUTELA DELLA GIUSTIZIA

REGIONE PUGLIA – Sezione Inclusione Sociale Attiva e Innovazione delle Reti Sociali
POR PUGLIA 2014-2020 – OT IX – Linea di Azione 9.6
“Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale: Educazione alla Cittadinanza Attiva e Miglioramento del Tessuto Urbano (A.D. n. 523 del 31/07/2017)”

Il Valore della Legalità

Un intervento attualmente in piena fase realizzativa realizzato nell’ambito del bando ministeriale sui “Cantieri innovativi di antimafia sociale” che vede il Comune di Taviano quale ente capofila di una costituenda A.T.S. che prevede, oltre a quello di ASCLA, il coinvolgimento del Comune di Salve, proprietario di beni immobili confiscati alla criminalità organizzata, della Comunità Clara Società Cooperativa Sociale, e l’Istituto Comprensivo Statale di Taviano.

Il progetto è un percorso triennale che intende valorizzare il ruolo dei giovani destinatari attraverso laboratori di formazione, di condivisione e di dialogo finalizzati a generare la consapevolezza del “valore della legalità” attraverso il significato del lavoro (laboratori della tradizione), e strumenti che favoriscano il riconoscimento del talento dei ragazzi, la consapevolezza di avere alternative di vita vere al meccanismo dell’illegalità diffusa.

area

TUTELA DEL LAVORO ARTIGIANO

Bando Storico – Artistico e Culturale – Aprile 2008 FONDAZIONE PER IL SUD.

Tutela e valorizzazione delle lavorazioni artistiche ed artigianali in cartapesta.

A diversi anni dalla sua costituzione, continua l’opera d’impresa sociale della cooperativa “Fatti di Carta” di Casarano, nata nell’ambito del progetto “Tutela e valorizzazione delle lavorazioni artistiche ed artigianali in cartapesta”.
Il progetto che ne ha favorito la costituzione è stato realizzato, nella provincia di Lecce, dall’Associazione Scuola e Lavoro in collaborazione con istituzioni ed enti locali, con il sostegno della Fondazione “CON IL SUD” attraverso il Bando 2008.

Oggi, giovani soci artigiani della cartapesta si sono implicati in un’avventura nata per favorire l’inserimento lavorativo di persone in condizioni di svantaggio e per valorizzare l’arte dei manufatti in cartapesta e del restauro di opere dell’artigianato salentino.

A distanza di un decennio “Fatti di Carta” realizza una serie di attività ulteriori alla produzione di manufatti: corsi dedicati alle forme espressive dell’artigianato salentino e attività che promuovono la tradizione del lavoro e il senso di appartenenza territoriale.

Visita il sito